Employer Branding: la rivoluzione del Recruiting

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Oggi per attrarre candidati di valore in azienda è fondamentale attuare delle strategie di recruiting innovative rispetto al passato. Se ci pensate ormai il mercato si muove sul concetto di personalizzazione, di specializzazione in tutti i settori. Il marketing ad esempio, ora più che mai, deve essere focalizzato, specifico e personalizzato a seconda del settore, del tipo di azienda e deve tener conto del target dei propri clienti ecc… La strategia marketing che metterà in campo una grande azienda non potrà mai essere la stessa di una piccola azienda. Anche per il mondo del recruiting oggi valgono le stesse regole. Il recruiting negli ultimi dieci anni ha subito una metamorfosi, si è evoluto ed è nato quello che possiamo chiamare il Recruiting Marketing. Le grandi aziende hanno processi di selezione strutturati in modo diverso rispetto alle piccole-medie imprese proprio per questo motivo. Pensiamo a Google, Apple, Adidas che da tempo hanno messo in campo strategie di Employer Branding attraendo talenti nelle loro aziende. Ma perché questo stravolgimento? Se prima gli imprenditori ricevevano candidature spontanee tra le quali riuscivano a individuare collaboratori di valore e talento, oggi è molto difficile che ciò accada. O se accade ci si è resi conto che il turn over nelle aziende è molto alto!! Sono cambiate le aziende e anche l’atteggiamento dei candidati è cambiato. E’come per la vendita, anni fa le aziende vendevano con più facilità, non avevano bisogno di strutturare processi di marketing per acquisire clienti nuovi. Se il marketing è fondamentale per un’azienda, di contro un’azienda che non sa trovare i suoi migliori talenti, potrà fare tutte le azioni che vorrà ma rischierà di morire. Quindi come attrarre i migliori talenti che siano in linea con i valori dell’azienda? Promuovendo delle attività di recruiting marketing e più nello specifico di Employer Branding. L’employer Branding è una precisa strategia di marketing e comunicazione che rende l’azienda interessante e accattivante agli occhi dei potenziali candidati, dei dipendenti attuali e anche degli stessi clienti. Alcuni dei più importanti benefici dell’utilizzo di strategie di Employer Branding sono:
  • L’ingaggio dei migliori profili in circolazione, arrivando prima dei competitor, e la riduzione del tasso di turn-over fino al 28%.
  • L’azienda può definire la propria dimensione valoriale comunicando all’esterno gli aspetti, le caratteristiche che rendono l’azienda un posto di lavoro unico e molto ambito, non solo a potenziali futuri collaboratori, ma anche ai propri impiegati, rafforzando la coesione interna e lo spirito aziendale.
Ma come attivare in azienda l’Employer Branding? Prima di tutto è fondamentale avviare un’indagine per capire quale sia la propria reputazione presso il target di riferimento (ogni azienda si rivolgerà al proprio candidato ideale). Questo passaggio include l’utilizzo di strumenti, quali sondaggi e questionari per ottimizzare quindi la strategia di comunicazione. Tra le caratteristiche da sondare ci sono la percezione della retribuzione e dell’orario di lavoro e altre più “simboliche”, come il prestigio dell’azienda e il valore percepito dall’esterno per il posto di lavoro. Altro passaggio importante è la promozione sui social network. Un utilizzo corretto e costante delle pagine aziendali di LinkedIn, la pubblicazione delle offerte di lavoro sui social network e il coinvolgimento di alcuni dipendenti come ambasciatori del brand (con video testimonianze o testimonianze scritte da parte dei dipendenti) sono strumenti necessari per diffondere e costruire la propria reputazione online. Un caso studio concreto di questa strategia che trovo molto interessante è quello di Adidas. Adidas si è concentrata sui bisogni e sui valori delle persone (sia già lavoratori del Gruppo, sia dipendenti potenziali). I dipendenti attuali e quelli potenziali, infatti, sono inspirati ed ingaggiati attraverso lo slogan della propria Employer Brand Promise: “Through sport, we have the power to change lives”. (Attraverso lo sport abbiamo il potere di cambiare la vita). L’Employee Value Proposition del gruppo descrive i valori che caratterizzano il brand che riguardano in primis il rapporto con i propri collaboratori:
  • Through sport, we have the power to change lives (Attraverso lo sport, abbiamo il potere di cambiare  la vita)
  • The future runs on diverse and fresh perspectives (Il futuro corre su prospettive diverse e nuove)
  • Careers without borders (Carriere senza frontiere)
  • Pioneering the future of work (Pionieri del futuro del lavoro)
  • Sport needs a place (Lo sport ha bisogno di un posto)
  • Collaborating with those who inspire us (Collaboriamo con coloro che ci ispirano).
L’obiettivo di Adidas è potenziare il personale costruendo una cultura aziendale, un ambiente e squadra che sia in grado di favorire e liberare il potenziale creativo dando a tutti una possibilità di avere un impatto reale e concreto. E voi come attraete candidati in linea con la vostra cultura aziendale nelle vostre aziende? Attrarre persone che saranno in grado di fare la differenza nella tua azienda ti consentirà di accelerare il tuo business e trattenere i tuoi collaboratori diminuendo il turnover. Le persone sono il motore dell’azienda, cerca di attrarre quelle giuste per te!
Condividi su facebook
Condividi su linkedin

non perderti gli altri articoli

Sales DNA bianco

© 2020 Sales DNA è un brand di Restart Hr Srl 
Marchio Registrato ® 
Privacy Policy info@salesdna.it

Restart Hr Srl – Via Ugo Foscolo 32/i
37057 San Giovanni Lupatoto (VR)
www.restarthr.com – info@restarthr.com
tel. 045.9813616 – fax 045.4850803
Cod. Fiscale e P.IVA 04667300232